news
& eventi

16 aprile 2018

Regolamento UE n. 2018/561 - Alimenti per lattanti: abbassato il limite del tenore proteico delle proteine intatte di latte vaccino o caprino nelle formule di proseguimento

A fronte della richiesta effettuata da un operatore del settore alimentare di poter ridurre il tenore proteico delle proteine intatte del latte vaccino o caprino nelle formule di proseguimento, e a seguito del parere favorevole dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare, la Commissione Europea ha previsto la riduzione del limite del tenore proteico delle proteine intatte di latte vaccino o caprino nella formula di proseguimento da “almeno 1,8 g di proteine/100 kcal (0,43 g/100 kJ)” a “almeno 1,6 g/100 kcal (0,38 g/100 kJ)”.

APPROFONDIMENTI
La Commissione Europea, con Regolamento UE del 29 gennaio 2018 n. 561, ha modificato nella normativa comunitaria che ha previsto specifiche disposizioni in materia:

  • di composizione e d’informazione per le formule per lattanti e le formule di proseguimento;
  • d’informazione sull’alimentazione del lattante e del bambino nella prima infanzia;

Il Regolamento entra in vigore il 2 maggio 2018.

Disposizioni previste dal Regolamento UE n. 2018/561

In vista del fatto che:

  • la normativa comunitaria che ha previsto specifiche disposizioni in materia di composizione e d’informazione per le formule per lattanti e le formule di proseguimento, ha previsto per le formule di proseguimento a base di proteine di latte vaccino o caprino un contenuto di almeno 1,8 g di proteine/100 kcal (0,43 g/100 kJ);
  • un operatore del settore alimentare ha presentato alla Commissione una richiesta di immissione sul mercato di una formula di proseguimento a base di proteine intatte di latte vaccino con un tenore proteico di almeno 1,61 g/100 kcal;
  • l’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha concluso che l’uso di formule di proseguimento a base di proteine intatte di latte vaccino o caprino con un tenore proteico di 1,6 g/100 kcal (0,38 g/100 kJ) è sicuro ed è idoneo per i lattanti in buona salute che vivono in Europa e ricevono un’alimentazione complementare di qualità sufficiente;

la Commissione ha abbassato il limite del tenore proteico delle proteine intatte di latte vaccino o caprino nella formula di proseguimento da “almeno 1,8 g di proteine/100 kcal (0,43 g/100 kJ)” a “almeno 1,6 g/100 kcal (0,38 g/100 kJ)”.