news
& eventi

07 febbraio 2019

Regolamento UE n. 2019/36: Aromi alimentari: confermato definitivamente l’utilizzo della sostanza N-(2-metilcicloesil)-2,3,4,5,6-pentafluorobenzammide in determinate categorie di alimenti

La Commissione Europea ha confermato definitivamente l’impiego della sostanza N-(2-metilcicloesil)-2,3,4,5,6-pentafluorobenzammide nei prodotti lattieri e prodotti analoghi, nei sali, nelle spezie, nelle zuppe, nelle minestre, nelle salse, nelle insalate, nei prodotti a base di proteine e nelle bevande analcoliche, secondo le concentrazioni ivi previste.


La Commissione Europea, con Regolamento UE del 10 gennaio 2019 n. 36 ha modificato la normativa comunitaria che disciplina gli aromi ed alcuni ingredienti alimentari con proprietà aromatizzanti destinati a essere utilizzati negli e sugli alimenti, confermando definitivamente l’utilizzo della sostanza N-(2-metilcicloesil)-2,3,4,5,6-pentafluorobenzammide in determinate categorie di prodotti alimentari.


Disposizioni previste dal Regolamento UE n. 2019/36


In vista del fatto che:

  • la sostanza N-(2-metilcicloesil)-2,3,4,5,6-pentafluorobenzammide è stata precedentemente autorizzata
  • l’Autorità per la sicurezza alimentare ha terminato la valutazione di sicurezza di detta sostanza, concludendo che l’uso come aromatizzante non suscita timori sulla sicurezza in base ai livelli di assunzione stimati per alcune categorie di alimenti;

la Commissione Europea ha definitivamente confermato l’utilizzo della sostanza N-(2-metilcicloesil)-2,3,4,5,6-pentafluorobenzammide:

  • nei prodotti lattieri e nei prodotti analoghi, in concentrazione non superiore a 1 mg/kg;
  • nei sali, nelle spezie, nelle zuppe, nelle minestre, nelle salse, nelle insalate, nei prodotti a base di proteine, in concentrazione non superiore a 6 mg/kg;
  • nelle bevande analcoliche, in concentrazione non superiore a 3 mg/kg.