Soluzioni personalizzate per l’industria molitoria, della panificazione e dei prodotti da forno

Soluzioni ingredientistiche per l’industria delle carni trasformate

Ingredienti e soluzioni per gastronomia industriale, snack e piatti pronti

Ingredienti e soluzioni per gelato e frozen desserts

Ingredienti funzionali per la nutrizione e la farmaceutica

ingredienti

il partner ideale

Una vasta gamma di ingredienti
per l’industria alimentare.

scopri

soluzioni

al servizio del vostro business

La massima affidabilità incontra la personalizzazione:
i prodotti e i servizi tailor made.

scopri

DELIMIX PASTA FRESCA - Nuove referenze BIO e GLUTEN FREE

I continui studi ed approfondimenti sui nuovi ingredienti per l'industria alimentare hanno portato la R&D di CHIMAB allo sviluppo di una linea di miscele funzionali per la produzione di pasta fresca:

  • Tradizionale
  • Gluten & Allergen Free
  • Gluten Free & Vegan
  • Gluten Free & Bio

Mix specificamente studiati per migliorare colore, consistenza e tenuta in cottura tipiche della tradizionale pasta all’uovo. Il prodotto finito mantiene ottima stabilità nel tempo, ad esempio durante il periodo di stoccaggio in frigo e a temperature negative. Perfetta l'elasticità durante la lavorazione: ideale per la pasta ripiena. Le formulazioni CHIMAB sono adatte alla produzione di diversi formati di pasta fresca: contattate la R&S di CHIMAB per scoprire la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

scopri

Regolamento UE 2019/37 - Materiali e oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari: modificato il Regolamento UE n. 10/2011

A fronte della pubblicazione da parte dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare di ulteriori pareri scientifici su determinate sostanze che possono essere utilizzate nei materiali e negli oggetti di materia plastica destinati a venire contatto con i prodotti alimentari e all’individuazione di alcuni errori di redazione e di ambiguità presenti nel testo normativo vigente, la Commissione Europea ha provveduto a modificare la citata normativa comunitaria, accogliendo le indicazioni dei pareri scientifici e correggendo gli errori presenti in detto testo.

La Commissione Europea, con Regolamento UE del 10 gennaio 2019 n. 37, ha modificato la normativa comunitaria che regolamenta la produzione dei materiali e degli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari.

Il Regolamento entra in vigore il 31 gennaio 2019.

Disposizioni previste del Regolamento n. 2019/37

Il Regolamento in questione, che si è reso necessario a fronte:

  •  delle indicazioni pervenute dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare, in merito:

-) alla pubblicazione di ulteriori pareri scientifici su determinate sostanze che possono essere utilizzate nei materiali a contatto con i prodotti alimentari (MCA), nonché sull’utilizzo consentito delle sostanze precedentemente autorizzate;
-) all’utilizzo di alcune sostanze autorizzate;

  • dell’individuazione di alcuni errori di redazione e di ambiguità nel testo;

dispone la modifica, nella disciplina relativa ai materiali e agli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari, delle disposizioni relative:

  • dell'elenco dell’Unione delle sostanze autorizzate che possono essere utilizzate nella fabbricazione dei prodotti in questione;
  • ai simulanti alimentari che devono essere utilizzati nelle prove volte a dimostrare la conformità dei materiali e degli oggetti di materia plastica non ancora a contatto con prodotti alimentari ai limiti di migrazione previsti.

Indicazioni relative alle modifiche dell’elenco delle sostanze autorizzate che possono essere utilizzate nella fabbricazione dei MOCA plastici

La modifica riportata:

  • nell’elenco dei monomeri autorizzati, delle altre sostanze di partenza, delle macromolecole ottenute per fermentazione microbica, degli additivi e dei coadiuvanti del processo di polimerizzazione, si riferisce:

-) alla sostituzione delle voci concernenti le sostanze MCA:
*) n. 467 - acido crotonico;
*) n. 744 - copolimero fra acido 3-idrossibutanoico e acido 3-idrossi-pentanoico;
*) n. 1066 - 1,2,3,4-tetraidronaftalene-2,6-dicarbossilato di dimetile;
*) n. 1068 - [3-(2,3-epossipropossi)propil]trimetossisilano;
-) all’introduzione delle nuove sostanze MCA:
*) n. 1059 - poli[(R)-3-idrossibutirrato-co-(R)-3-idrossiesanoato);
*) n. 1067 - dimetilcarbonato;
*) n. 1069 - isobutano;

  • nell’elenco relativo alle restrizioni per gruppo di sostanze, concerne l’introduzione dei riferimenti delle sostanze aventi numero 467, 744 e 1059 e prevedendo il limite di migrazione specifica totale (relativo alla somma delle sostanze che rientrano nel gruppo in questione) di 0,05 mg di sostanza per kg di prodotto alimentare;
  • nelle note relative alla verifica della conformità (8), si riferisce all’introduzione della nuova nota n. “(27)”;
  • nell’elenco concernente le specifiche di dettaglio delle sostanze, si riferisce alla sostituzione della riga restrizione della sostanza MCA n. 744 - copolimero fra acido 3-idrossibutanoico e acido 3-idrossi-pentanoico.

Indicazioni relative alle modifiche dell’elenco dei simulanti alimentari

Le modifiche apportate nell’elenco riguardante i simulanti alimentari da utilizzare nelle prove volte a dimostrare la conformità dei materiali e degli oggetti di materia plastica non ancora a contatto con prodotti alimentari ai limiti di migrazione (10), riguarda la precisazione del tipo di prova che deve essere effettuata nei prodotti lattiero-caseari a seconda dei tipo di pH rilevato (≥ o < a 4,5).

Disposizioni transitorie

Il Regolamento in questione consente ai materiali e agli oggetti in materia plastica prodotti secondo le disposizioni in vigore sino al 31 gennaio 2019, la possibilità di poter essere immessi sul mercato sino al 31 gennaio 2020 e rimanere sul mercato fino all’esaurimento delle relative scorte.

scopri